Docenti

Gli/le insegnanti dell’Associazione Piccabulla sono risorse formatesi, in maniera interdisciplinare, su due fronti, quello artistico-teatrale e quello didattico-pedagogico applicato all’insegnamento dell’inglese e del teatro; in particolare, il background culturale attinge dagli ambiti antropologico-umanistici e letterari. Il metodo Peekaboo coniuga sia aspetti teatrali e artistici che ludici finalizzati alla libera espressione del bimbo nelle sue fasi di apprendimento.

Il corpo docente è composto da alcuni insegnanti del proprio nucleo storico e dell’attuale staff  che elabora ed aggiorna di continuo il metodo Peekaboo  e da docenti selezionati secondo specifiche competenze ed abilità interdisciplinari e poi inseriti dopo un lungo affiancamento e una costante supervisione sia sulle metodologie didattiche previste dal metodo Peekaboo sia sugli aspetti relazionali dei gruppi dei piccoli discenti. L’obiettivo viene perseguito attraverso percorsi di aggiornamento interni con docenti madre-lingua inglese e di docenti altamente qualificati che hanno seguito un corso interno di allineamento al metodo Peekaboo ed hanno svolto un percorso di affiancamento in accordo con l’ideatrice del metodo, Sabrina Lilli.

Sabrina Lilli – Alias: Piccabulla
(Presidente Ass.ne Piccabulla e responsabile corsi d’inglese e teatro – Progettazione e organizzazione del personale)

Diplomatasi al Liceo Classico “Virgilio” successivamente si laurea all’Università “La Sapienza” di Roma con una tesi sperimentale (redatta in lingua italiana, inglese e francese) in Discipline teatrali e dello spettacolo. Durante gli studi universitari vince 3 borse di studio una delle quali le permetterà di portare avanti delle ricerche anche all’Università parigina “Sorbonne3“. Nel periodo universitario consegue anche il diploma riconosciuto dalla Regione Lazio di Attrice ed insegnante di teatro presso la Scuola Internazionale Il Circo a vapore.
Decide parallelamente di partire per gli USA a Los Angeles dove vivrà per quasi un anno per specializzarsi in questo settore e per seguire diversi studi nell’ambito teatrale e linguistico.Intraprende poi la carriera artistica realizzando sceneggiatura e regia di diversi spettacoli teatrali alcuni dei quali hanno ricevuto riconoscimenti e contributi da parte di enti pubblici ed associazioni culturali nonché numerosi cortometraggi alcuni nel doppio ruolo di regista-sceneggiatrice e attrice. Ha poi continuato nell’ambito cinematografico come segretaria di edizione partecipando alla lavorazione di diversi lungometraggi. Tra le diverse specializzazioni e diplomi consegue anche il diploma di lingua inglese Trinity (liv.9) e nell’ambito delle certificazioni Cambridge English (Ket, PET e First) e dopo aver introdotto le metodologie teatrali nell’ambito dell’insegnamento delle lingue inizia ad insegnare a livello privato e per associazioni culturali ideando nel contempo metodi originali d’insegnamento della lingua che dopo qualche anno sarebbero poi confluiti nel metodo PEEKABOO ovvero un percorso che anche se inserito in un quadro formativo standardizzato (es. certificazione Cambridge ”First” o ”Starters”) prevede un mix di didattica partecipativa (cooperative learning), gioco-teatro e coreografie finalizzate all’apprendimento/memorizzazione di una lingua straniera. Nel corso degli ultimi anni ha avuto modo di confrontarsi in un contesto europeo con altri docenti partecipando ad alcuni progetti UE del programma di formazione-formatori denominato GrundtvigII e più recentemente di specializzarsi anche nel Business English insegnando in contesti aziendali per gruppi ristretti di impiegati e manager di importanti imprese che competono in ambito internazionale. (per maggiori dettagli su Sabrina Lilli e sulla storia di Piccabulla vai alla sezione CHI SIAMO)

Maria Tokmakova alias teacher Mascia

Laureata in Arte e Design presso la University of Arts London (UAL) ha successivamente conseguito il Master in Design Sostenibile alla Goldsmiths University of London.
Il suo percorso universitario si è caratterizzato per la ricerca espressiva attraverso progetti artistici e il linguaggio scritto e la sperimentazione pratica. Ha lavorato nel campo della moda, tra le altre presso Proenza Schouler a New York (USA), Mary Katrantzou a Londra ed in ambienti altamente dinamici ed impegnativi in un contesto sempre internazionale e multiculturale; oltre alle attività di design e progettazione ha collaborato all’organizzazione e di fiere, sfilate e presentazioni commerciali. Dopo aver vissuto otto anni a Londra Masha decide di ritornare in Italia per dedicarsi all’insegnamento. Facendo tesoro del suo background culturale interdisciplinare nel solco di un percorso professionale artistico ha iniziato ad applicarlo nell’ambito educativo.
Il suo metodo è, infatti, caratterizzato dall’approccio progettuale e creativo perfettamente in linea con i capisaldi del metodo Peekaboo. Trilingue, (russo, inglese e italiano) ha vissuto ed è cresciuta professionalmente in ambienti eterogenei, dove il continuo ”switch” da una lingua all’altra e la necessità di traduzione hanno sempre fatto parte della sua vita quotidiana!

Tilde Snyder Nasce negli USA e passerà la propria infanzia in più di uno stato del nord-America. Molto precocemente ha sviluppato un forte interesse per le arti e per le culture del mondo. Si è laureata in Design presso la University of Texas ad Austin (Texas-USA) e subito dopo, come spesso accade nelle famiglie anglosassoni o nord-europee ha iniziato presto a lavorare, in questo caso nel settore del merchandising e della comunicazione visuale. La parte più ”artistica” si è comunque potuta sviluppare lavorando come costumista freelance in produzioni cinematografiche indipendenti. Nel 2015, ha conseguito il master in Design sostenibile alla Goldsmiths University of London dove ha scoperto anche una passione e una propensione per l’educazione alle lingue e alle culture straniere. Non accontentandosi di essere ”semplicemente” madre-lingua, dopo il periodo di lavoro e studio trascorso Londra ha, quindi, conseguito la certificazione di TEFL (Teaching English as a Foreign Language, ovvero il diploma che certifica la capacità di insegnare l’inglese come seconda lingua). Subito dopo aver conseguito questa certificazione in Polonia, ha iniziato insegnare l’inglese: nel 2018-2019, ha avuto modo di farlo a Madrid, (Spagna) e ora in Italia, con l’associazione Piccabulla conosciuta attraverso la sua amica e collega teacher Mascia . Oltre a questo impegno didattico è correttrice di bozze di articoli accademici e svolge lezioni private aiutando gli studenti a migliorare la propria preparazione nell’inglese scritto e orale. Ciononostante non trascura la propria passione per l’arte e la cultura italiana e attualmente è impegnata nel conseguire il master in Storia dell’arte presso l’Università di Roma ”Tor Vergata”. Ha iniziato a collaborare con l’Associazione Piccabulla proprio per poter combinare la propria creatività artistica con l’attività di insegnamento.

© 2017 Piccabulla All rights reserved.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

INFORMATIVA SULLA PRIVACY Privacy policy del sito web dell’associazione culturale Piccabulla *********** In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito Web di Piccabulla, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 (nel seguito indicato come Codice sulla privacy) a coloro che interagiscono con il sito ed i servizi web di Piccabulla, accessibili per via telematica a partire dall’indirizzo https://www.piccabulla.it, corrispondente alla pagina iniziale del sito dell’associazione. L'informativa è resa solo per il sito web di Piccabulla e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite link. L'informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le Autorità Europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall'art. 29 della direttiva n. 95/46/CE, hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento. Il "Titolare" del trattamento A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il "titolare" del loro trattamento è la Associazione Culturale Piccabulla, nella persona del suo presidente Sabrina Pompa (ovvero Sabrina Lilli, cognome materno, adottato in tutte le pagine del sito) e legale rapp.nte p.t., dom.to presso la sua sede legale in Roma (RM) in v.dei Savorelli, 75 . Nelle varie sezioni del sito web, qualora vengano effettuati trattamenti di dati, sono sempre relativi al Responsabile del trattamento. Luogo di trattamento dei dati I trattamenti di dati connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede legale e sono curati solo dai soci incaricati del trattamento, "responsabile/i" designato/i del trattamento dal presidente ovvero Stefano Bertoldi (stefano@piccabulla.it) Nessun dato personale derivante dal servizio web viene diffuso. I dati personali forniti dagli utenti sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario. Tipi di dati trattati a) Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software utilizzate per il funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso della rete Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti navigatori. In questa categoria di dati rientrano gli "indirizzi IP" o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server web, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server web (buon fine, errore, ecc…) ed altri parametri relativi al sistema operativo ed all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento del sito web di Piccabulla. Si evidenzia che i predetti dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito web di Piccabulla o delle strutture (hardware) del responsabile o ad altri siti ad esso connessi o collegati: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più del tempo necessario e pe i soli scopi istituzionali dell’associazione. b) Dati forniti volontariamente dall'utente La richiesta di invio di posta elettronica agli indirizzi indicati nell'apposita sezione del sito web di Piccabulla, comporta la successiva acquisizione di alcuni dati personali del richiedente, compreso l'indirizzo e-mail del richiedente, necessario per rispondere alle richieste. Specifiche informative, anche sintetiche, verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per queste particolari richieste. c) Cookies Un cookie è un piccolo "file dati" che alcuni siti web, mentre vengono visitati, possono inviare all'indirizzo dell'utente che li sta navigando al fine di tracciare il suo percorso all'interno del sito e raccogliere dati in forma esclusivamente anonima per migliorare l'offerta e la fruibilità del sito stesso. Il sito web dell'Associazione Culturale Piccabulla RFC fa uso di Cookies cosiddetti "tecnici"; questi ultimi servono esclusivamente ad effettuare la navigazione o a fornire eventuali servizi richiesti dall'utente. Non sono utilizzati per scopi ulteriori. Inoltre sono utilizzati "cookies analytics", che il Garante Privacy ha assimilato a cookies tecnici per ottimizzazione del sito. In questo caso, potranno essere raccolte informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. Pertanto, per i cookies analytics valgono le stesse regole, in forma di informativa e consenso, previste per i cookies tecnici. Facoltatività del conferimento dei dati personali A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l'utente è libero di fornire i dati personali riportati negli appositi moduli elettronici di richiesta, nelle sezioni del sito web predisposte per particolari informazioni e/o servizi a richiesta. Si evidenzia peraltro che il loro mancato conferimento può comportare talvolta l'impossibilità di ottenere quanto richiesto. Modalità del trattamento e misure di sicurezza I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati e non, per il solo tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Diritti degli interessati I soggetti cui si riferiscono i dati personali, eventualmente raccolti nelle predette sezioni specifiche, hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione ai sensi dell'art. 7 del Codice sulla privacy (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti). L'interessato ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le eventuali richieste vanno rivolte a: Associazione culturale Piccabulla L’associazione culturale Piccabulla non utilizza consapevolmente il proprio sito web per richiedere e/o trattare dati a minori di 18 anni. Considerando che lo stato di perfezionamento dei meccanismi automatici di controllo non li rende attualmente esenti da errori e/o disfunzioni, si precisa che il presente documento, costituisce la "Privacy Policy" del sito web di Piccabulla e sarà soggetta ad aggiornamenti. INFORMATIVA ex art. 13 del Codice Privacy che deve essere fornita alla utenza - attraverso il sito internet - come stabilito dal Provvedimento dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL D. LGS. 196/2003 1) Finalità e Modalità del trattamento cui sono destinati i dati 2) Dati sensibili 3) Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili e/o incaricati 4) Diritti dell'interessato 5) Titolare e Responsabile 1) Finalità e modalità del trattamento cui sono destinati i dati L’associazione culturale Piccabulla (d’ora innanzi sinteticamente “Associazione”) informa che i dati personali in suo possesso, raccolti direttamente presso l'interessato, ovvero presso terzi, potranno essere trattati, anche da soggetti terzi (situati anche all'estero) per: a. L'adempimento agli obblighi previsti da leggi, da regolamenti e dalla normativa comunitaria, ovvero a disposizioni impartite da Autorità a ciò legittimate dalla legge e da Organi di vigilanza e controllo. Il conferimento dei dati personali necessari a tali finalità è obbligatorio ed il relativo trattamento non richiede il consenso degli interessati. b. Finalità strettamente connesse e strumentali alla gestione dei rapporti con gli associati, gli associandi e/o con la clientela (ad esempio acquisizione di informazioni preliminari alla conclusione di un contratto, esecuzione di operazioni sulla base degli obblighi derivanti dal contratto concluso con la clientela). Il conferimento dei dati personali necessari a tali finalità non è obbligatorio, ma il rifiuto di fornirli può comportare - in relazione al rapporto tra il dato ed il servizio richiesto – l'impossibilità della Associazione a prestare il servizio stesso. Il relativo trattamento non richiede il consenso dell'interessato. c. Finalità funzionali all'attività della Associazione, quali la rilevazione del grado di soddisfazione della clientela sulla qualità dei servizi resi e sull'attività svolta dalla stessa eseguita mediante interviste personali on line o telefoniche, questionari, etc.; la promozione, la diffusione e/o la vendita di prodotti e servizi della Associazione o di soggetti terzi collegati con le attività istituzionali, effettuate attraverso lettere, telefono fisso e/o cellulare, materiale pubblicitario, sistemi automatizzati di comunicazione, posta elettronica, messaggi del tipo MMS (Multimedia Messaging Service) e SMS (Short Message Service), etc.; l'elaborazione di studi e ricerche di mercato, effettuate mediante interviste personali o telefoniche, questionari, etc., e lo svolgimento di attività di pubbliche relazioni. Il conferimento dei dati necessari a tali finalità non è obbligatorio ed il loro trattamento richiede il consenso dell'interessato. Il trattamento avviene mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità suddette e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi. 2) Dati sensibili La Associazione tratta dati sensibili dei propri associati e/o clienti solo per dare seguito a specifici servizi ed operazioni richiesti dagli stessi (ad esempio il pagamento di quote associative). In tali casi, la Associazione potrà dare corso a tali operazioni solo se avrà ottenuto il consenso scritto del soggetto interessato richiedente. 3) Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili e/o incaricati La Associazione – senza che sia necessario il consenso dell'interessato – può comunicare i dati personali in suo possesso a quei soggetti cui tale comunicazione debba essere effettuata in adempimento di un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria. La Associazione, inoltre, può comunicare, con il consenso dell'interessato, dati relativi ai propri associati e/o clienti a società, enti o consorzi esterni, anche esteri, che svolgano, anche per suo conto, attività e trattamenti analoghi a quelli istituzionali della medesima associazione; Possono venire a conoscenza dei dati in qualità di incaricati, relativamente ai dati necessari allo svolgimento delle mansioni assegnate, le persone fisiche appartenenti alle seguenti categorie: associati, collaboratori, lavoratori dipendenti della Associazione o presso di essa distaccati, lavoratori interinali, stagisti e consulenti. 4) Diritti dell'interessato Il Codice Privacy attribuisce all'interessato specifici diritti, tra i quali quello di conoscere quali sono i dati che lo riguardano in possesso della Associazione e come vengono utilizzati, di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione del Codice Privacy, nonché l'aggiornamento, la rettificazione o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati e di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento stesso. L'interessato, infine, può in qualsiasi momento opporsi ai trattamenti finalizzati all'invio di materiale commerciale e pubblicitario, alla vendita diretta o a ricerche di mercato. 5) Titolare e Responsabile Il "titolare" del trattamento è la Associazione Culturale Piccabulla, che ha Sede Legale in via dei Savorelli 75 - 00165 Roma e sede operativa in in via dei Savorelli 114 - 00165 Roma, mentre il Responsabile al quale l'interessato può rivolgersi per l'esercizio dei diritti di cui sopra è il Presidente presso la sede legale. La Associazione Piccabulla ricorda che l'Interessato conserva i diritti previsti dall'art. 7 del Codice Privacy.

Accetta e Chiudi