L’Associazione Piccabulla mette in scena spettacoli teatrali per bimbi su temi proposti dai committenti – pubblici o privati – o inseriti nel proprio repertorio. La Piccabulla’s Family, invece, è un team ristretto di animattori, cioè animatori qualificati con solidi background teatrali e attoriali di tipo professionistico che insieme al cliente possono progettare ogni tipo di festa animata. Negli anni, il settore animazione si è specializzato nel proporre un’animazione basata sulla qualità della relazione con il gruppo-bimbi, sullo stimolo della loro creatività attraverso giochi fantasiosi, a volte “modificati” al momento, sull’interazione teatrale in cui il bimbo, non solo il festeggiato, diventa protagonista: in poche parole una festa meno “rumorosa” ma più stimolante ovvero il contrario dello stile “villaggio turistico”!.

Lo stile che accomuna sia gli spettacoli che le feste animate  è l’interattività con i bimbi che può essere anche totale nel caso in cui allo spettacolo venga associato un laboratorio ludico-didattico: ad esempio il laboratorio sul riciclo dei materiali nell’ambito dello spattacolo su BB il Bruco Brotolone una storia fantastica sui temi dello sviluppo sostenibile e della coltivazione con metodi biodinamici.

ORGANIZZAZIONE E COSTI DEGLI SPETTACOLI

Età: dai 3 ai 10 anni
Costi: da 250,00 euro a 300,00 euro a seconda del numero di attori e della durata dello spettcolo.
Durata: da 1h c.a. 2h c.a.

N.B.  ogni spettacolo puà prevedere limitate modifiche/personalizzazioni a seconda delle finalità del committente

Tipologie spettacoli :

ORGANIZZAZIONE E COSTI PER L’ANIMAZIONE DI FESTE PRIVATE (O PER ENTI PUBBLICI E AZIENDE PRIVATE)

Le feste animate hanno una durata che varia dalle 2h alle 3h o più se per esempio è in contemporanea ad un festeggiamento “lungo” come una prima comunione o un matrimonio. I costi partono dai 100,00 euro  (1 animattore per il cosiddetto “Telegramma animato” ; DURATA MAX. 2h) fino ai 180,00 a seconda della presenza necessaria – se si superano i 20 bimbi – del secondo animattore (di solito una “spalla” ma a volte anche una spalla aspirante “portante”),  dei regalini previsti per i festeggiati o per tutti gli ospiti e delle diverse tipologie di allestimento (colonne di palloncini, ecc. oppure allestimento “caccia al tesoro” o “animalosa”, “spaziale” ecc.). Questi allestimenti creano un’atmosfera ma coerentemente con quanto descritto sopra non saranno gli “effetti speciali” a costituire il fulcro della festa ma l’inventiva e la buona armonia creata dall’animattore!.

COME FARE UN PREVENTIVO SE NON SI E’ SICURI SE IL NUMERO DEI BIMBI SUPERA O NO LE 20 UNITA’ ? :

  • semplice ! si paga un solo animattore salvo poi, a festa finita, riconoscere un “extra” di 30,00 euro nel caso in cui il numero effettivo ha superato i 20 bimbi in relazione al sovraccarico aggiuntivo.

COME DECIDERE SE OCCORRONO UNO DUE ANIMATTORI?

  • il numero degli animattori (portante+spalla o risorsa aggiuntiva) dipende da diversi fattori qui sotto elencati:
    • indipendentemente dal numero (ad es. 18)  la grande varietà di fasce di età (es. bimbi di 3-4 anni insieme a un gruppetto di 7-8 anni) può rappresentare un elemento a rischio di buona riuscita della festa;
    • lo spazio: uno spazio dispersivo (un parco pubblico, una sala molto grande con altre collegate, ecc.) oppure uno spazio dove ci sono molti giochi già presenti (scivolo, altalena, ecc.) spesso distolgono molti bimbi dall’animazione coordinata e quindi una spalla che “contiene” questi slanci centrifughi è assolutamente necessaria;
    • i primi due fattori associati ad un terzo come ad es. la complessità della festa scelta.